La natura del Gargano

I monumenti naturali del nostro territorio

Sul Gargano sono presenti i monumenti naturali di grande rilievo naturalistico e paesaggistico, degli scorci emozionanti e unici nel loro genere. In questa pagina ne vedremo alcuni dei più famosi del territorio come le grotte marine e l’arco di San felice, soffermandoci anche sulla Foresta Umbra il polmone verde del Gargano approfondendo caratteristiche e peculiarità

Le grotte marine

Lungo tutta la costa sud del Gargano sono presenti diverse grotte marine visitate ogni anno da tantissimi  turisti in vacanza sul Gargano. Presso il nostro villaggio turistico Sabbiadoro è possibile chiedere informazioni sulle escursioni nelle grotte e sui percorsi che le motobarche ogni giorno effettuano, alla scoperta di queste cavità naturali.

Le grotte marine costellano tutta la costa che collega la città di Vieste a mattinata, sono state scoperte negli anni 70 casualmente da alcuni pescatori che da allora affascinano i turisti con incantevoli storie su ognuna di loro.

L’arco di San felice

L’arco di San felice è certamente uno tra i simboli del Gargano e dell’intera città di Vieste. Dista solo pochi chilometri dal villaggio Sabbiadoro ed è una meta molto gettonata tra numerosi turisti che ogni anno raggiungono il nostro territorio.

L’arco è il frutto dell’erosione dell’acqua e del vento nei secoli, esercitato dal mare lungo la costa del Gargano caratterizzata principalmente dalla falesia bianca e friabile. L’arco è ammirabile lungo tutta la costa sud della città di Vieste e da più vicino grazie alle escursioni che ogni giorno partono dal porto di Vieste alla scoperta delle grotte marine.

Molto suggestiva e anche la baia che sorge nelle prossimità dell’arco, una baia immersa completamente nel verde e nella macchia mediterranea che la rende una meta ambita dai tantissimi turisti incuriositi dalla bellezza dell’arco di San felice, della città di Vieste.

La Foresta Umbra

La Foresta rappresenta il polmone verde del Gargano e il nome stesso “ombra” sembra indicare una delle caratteristiche più importanti di questa foresta, cioè la ricca vegetazione che la contraddistingue. La Foresta Umbra è milionaria si sviluppa per circa 830 mt di altitudine ed ha conservato integralmente il suo manto vegetativo. Nelle quote più basse si sviluppano le faggete più imponenti divenute negli ultimi anni anche patrimonio dell’umanità UNESCO per la grande varietà presenti. Nel sottobosco invece sono innumerevoli le specie di flora erbacea con decine di specie di orchidee, ciclamini e di viole.

 

Per quanto riguarda la fauna la foresta umbra della città di Vieste ospita un gran numero di animali, il più diffuso è certamente il capriolo italicus particolarmente schivo e si nutre essenzialmente di germogli che trova nel sottobosco della foresta. Altri mammiferi presenti sono il tasso la faina, il gatto selvatico e la martora. Troviamo anche innumerevoli specie di volatili come il picchio, il gufo reale e lo sparviero.

Di grande interesse sono anche i 14 sentieri realizzati dal corpo forestale dello Stato percorribili a piedi per scoprire tutta la Foresta Umbra anche nelle zone più remote, che celano alcuni scorci davvero incredibili.