• Case vacanza a Vieste con Piscina, Parcheggio e servizio spiaggia
    Il tuo Villaggio a Vieste vicino al Mare

    Case vacanza a Vieste con Piscina, Parcheggio e servizio spiaggia

  • Contattaci...ti stupiremo con le nostre offerte per le tue vacanze a Settembre
    Offerte Settembre Villaggio Vieste

    Contattaci...ti stupiremo con le nostre offerte per le tue vacanze a Settembre

  • Approfitta degli sconti PRENOTA PRIMA, VACANZA LUNGA, SPECIALE SETTEMBRE
    Offerte e last minute Villaggio a Vieste

    Approfitta degli sconti PRENOTA PRIMA, VACANZA LUNGA, SPECIALE SETTEMBRE

  • Escluso periodo dal 22/7 al 26/08. Cumulabile con "Prenota Prima"
    Extra sconto del 5% per soggiorni di almeno 2 settimane

    Escluso periodo dal 22/7 al 26/08. Cumulabile con "Prenota Prima"

  • ...tanto divertimento e relax per te e per la tua famiglia
    Servizio spiaggia incluso

    ...tanto divertimento e relax per te e per la tua famiglia

  • Assaggia il nostro olio extravergine di Oliva...ti conquisterà!
    Degustazione Olio Extravergine di Oliva Pugliese

    Assaggia il nostro olio extravergine di Oliva...ti conquisterà!

Blog - Informazioni e curiosità su Vieste

Blog – Informazioni e curiosità su Vieste

- La legenda del Pizzomunno di Vieste

Il Gargano è anche terra di legende. Probabilmente la più suggestiva e romantica è quella legata al famoso faraglione, simbolo della città d Vieste, il Pizzomunno.

Una storia d’amore, passione e gelosia, quella che racconta dei due giovani viestani, Pizzomunno e Cristalda.

pizzomunno legenda vieste

Si racconta che, anticamente, quando Vieste non era che un villaggio di pescatori, vivesse un giovane di nome Pizzomunno, bello, alto, con gli occhi e i capelli neri. Un pescatore anch’egli, vigoroso ma di animo buono e gentile. Quelli erano anche i giorni di Cristalda, una giovine che viveva sempre a Vieste, una fanciulla di una bellezza luminosa, con i suoi occhi color del mare e i suoi lunghissimi capelli bionfi.

I due giovani si amavano con sincera devozione e onesta speranza in un futuro insieme tanto che erano fidanzati e prossimi alle nozze.

Pizzomunno, lo abbiamo già detto, era un pescatore, e ogni girono, con la sua piccola barca, si allontanava dalla costa per calare le sue reti. e ogni giorno, le sirene, figlie del dio del mare, accompagnavano le sue ore con canti ammaliatori e proposte d’amore. proposte che venivano puntualmente rifiutate dal fedele Pizzomunno, innamorato sinceramente della sua fidanzata Cristalda. E fu così che le sirene, furiose dei continui rifiuti, decisero di punire il giovane, vendican dosi sulla sua amata: la trascinerono nelle profondità del mare, in modo da sottrarla a pizzomunno per sempre.
Ed il giovane ne soffrì così tanto che sentì il suo cuore e il suo corpo pietrificarsi dal dolore, fino a diventare il faraglione che ancora oggi domina la “spiaggia del Castello”.

la legenda però vuole che il dio del mare, mosso a pietà verso i due giovani decise di rimediare in parte al terribile gesto commesso dalle sirene sue figlie, e che da quel momento decise di concedere ai due fidanzati di riunirsi, ogni 100 anni, in una notte di luna piena.

Vacanze in Puglia: 5 motivi per scegliere Vieste e il Gargano

15 Jul

posted by

Categories: blog

Comments: 0

Perchè una persona dovrebbe scegliere Vieste per le sue vacanze Estive?

Vieste è parte integrante e fondamentale del Gargano, da sempre zona di grande afflusso turistico da parte sia di italiani, ma anche di stranieri soprattutto inglesi, francesi, tedeschi, russi.

Prima di rispondere alla domanda del perchè una persona dovrebbe scegliere Vieste, quindi il Gargano dobbiamo capire e comprendere qual’è l’offerta turistica che questa favolosa zona propone.

L’offerta turistica di Vieste si basa su 5+(1) pilastri fondamentali

  1. Mare,
  2. Paesaggio
  3. Clima
  4. Cibo
  5. Archeologia

Vediamo nel dettaglio ognuno di questi punti.

1. Mare

vieste3

Bhè qui ci sono poche parole da spendere; per chi ama passare la giornata in spiaggia, Vieste è davvero il posto ideale. Un mare favoloso, una spiaggia davvero meravigliosa.

Le strutture balneari e i lidi, hanno come parola d’ordine “SERENITA'”. Qui il relax, la calma e la tranquillità devono farla da padrone.

I bagnanti possono godersi appieno il mare, la sabbia, la spiaggia e il sole.

2. Paesaggio

vieste4

Vieste ed il Gargano sono caratterizzato da strati rocciosi spesso erosi dall’azione marina, circondata da un panorama davvero suggestivo, come ad esempio il Parco Nazionale del Gargano. Uno spettacolo davvero poetico e suggestivo per chi ama la natura.

3. Clima

vieste5

Vieste ha un clima di tipo mediterraneo, per gli amanti del caldo. Nei periodi estivi le piogge sono rarissime e di scarsa rilevanza.

Insomma chi ama andare tutti i giorni in spiaggia, non deve assolutamente preoccuparsi di perdere giorni di mare.

4. Cibo

vieste-cibo

Vieste come tutta la zona garganica ha una grande tradizione culinaria. Per tutti gli amanti del buon cibo Vieste è piena di ristoranti di eccelenza che offrono menù a base di pesce freschissimo e prodotti locali. La varietà e la qualità qui non mancano affatto

Inoltre tra i più caratteristici prodotti culinari si ricordano le melanzane ripiene, la zuppa di pesce (ciambott’), i k’lustr (dolci natalizi fritti e ricoperti di miele e mandorle), la marmellata di ceci,le pettole, i troccoli, i pomodori secchi sott’olio ed i taralli al finocchio. Notevolmente variegata è comunque tutta la gastronomia tipica viestana, caratterizzata dalle numerose ed originali preparazioni di verdure ed ortaggi oltre agli immancabili piatti a base di pescato locale. Anche i formaggi tradizionali locai sono molto apprezzati, soprattutto le varietà prodotte con latte di mucca podolica (caciocavallo) e capra arganica (cacioricotta caprino)

5. Archeologia

vieste6

Vieste fu sede vescovile tra il 993 ed il 1817. Tra le costruzioni principali, come in altre città pugliese, si ricordano innanzitutto la Basilica Cattedrale romanica ed il Castello, entrambi oggetto delle cure di Federico II di Svevia dopo che i veneziani avevano arrecato grande danno alla cittadina.

La Concattedrale sorge in una delle zone più alte di Vieste, circondata da edifici poco meno alti. Il suo impianto tipico del romanico pugliese si ritrova in perfetta armonia con il campanile della chiesa, non particolarmente slanciato ma sapientemente progettato in stile barocco dopo un crollo nel 1772. La chiesa, Basilica a tre navate, reca tracce di continui adattamenti sovrapposti nel corso dei secoli. Nel complesso, rimane molto poco della struttura originaria medievale. Come le altre cattedrali della zona, è dedicata alla Maria Assunta.[7]

Il Castello, massiccia costruzione fatta edificare dagli Svevi, domina il profilo della città vista da lontano con la sua figura imponente. A pianta triangolare, si distingue dagli edifici e dal paesaggio circostante per il suo colore bruno, e si erge a strapiombo sulle rocce calcaree che danno sul mare. Le tre punte del suo perimetro sono rinforzate da caratteristici bastioni a punta. Fu danneggiato durante le incursioni veneziane e durante la prima guerra mondiale. È attualmente usato dalla marina militare italiana.

Nei pressi di queste costruzioni si trova la Porta ad Alt, caratteristica per l’arco acuto. Costituiva l’ingresso principale della città.

Pizzomunno e la spiaggia del Castello

All’inizio della spiaggia detta del Castello, ovvero quella a sud del centro abitato, si erge, quasi a guardia di Vieste, un monolite alto circa 25 metri chiamato Pizzomunno che è il simbolo stesso della cittadina garganica. Ad esso sono legate alcune leggende, spesso diverse l’una dell’altra.

Si racconta che al tempo in cui l’attuale città era solo un villaggio composto da sparute capanne ed abitato da pescatori vi vivesse un giovane alto e forte di nome Pizzomunno. Sempre nello stesso villaggio abitava anche una fanciulla di rara bellezza, con i lunghi capelli color del sole di nome Cristalda.

I due giovani si innamorarono, amandosi perdutamente senza che niente potesse separarli. Pizzomunno ogni giorno affrontava il mare con la sua barca e puntualmente le sirene emergevano dai flutti marini per intonare in onore del pescatore dolci canti. Le creature marine non si limitavano a cantare, ma prigioniere dello sguardo di Pizzomunno gli offrirono diverse volte l’immortalità se lui avesse accettato di diventare il loro re e amante. L’amore che il giovane riversava su Cristalda, però, rendeva inutili le offerte delle sirene.

Una delle tante sere in cui i due amanti andavano ad attendere la notte sull’isolotto che si erge di fronte alla costa, le sirene, colte da un raptus di gelosia, aggredirono Cristalda e la trascinarono nelle profondità del mare. Pizzomunno rincorse invano la voce dell’amata. I pescatori il giorno seguente ritrovarono il giovane pietrificato dal dolore nel bianco scoglio che porta ancora oggi il suo nome.

La leggenda racconta ancora che ogni cento anni la bella Cristalda torna dagli abissi per raggiungere il suo giovane amante e rivivere per una notte sola il loro antico amore.

Varianti della leggenda vogliono che il nome della giovane sia Vesta o Vieste (legando così anche il nome della città a questa leggenda), o ancora vogliono che la bella fanciulla fosse figlia di una divinità marina che si opponeva all’amore con il giovane viestano e che per questo loro sentimento fu punita. Altre variazioni sul tema vogliono che la ragazza fosse la moglie di Pizzomunno e che fu assalita mentre attendeva sulla spiaggia il ritorno del compagno pescatore.

Lungo la costa è possibile ammirare alcuni trabucchi, antiche installazioni da pesca provviste di lunghi bracci in legno che sostengono una rete. È questo uno degli elementi storici che distinguono la zona garganica rispetto al resto della Puglia, per avvicinarla tendenzialmente alle province confinanti a nord (coste di Abruzzo meridionale e Molise).

I dintorni di Vieste si distinguono per la presenza di diverse attrattive turistiche di enorme interesse geografico e storico.
  • Vieste è sempre stata un punto di riferimento di primo piano per partenza ed arrivo alle Isole Tremiti, situate poco lontano a nord della costa.
  • Vale esattamente lo stesso discorso per la Foresta Umbra, che costituisce un patrimonio biologico inestimabile per l’Italia del Sud.
  • La necropoli paleocristiana La Salata, situata ad est della cittadina, è una delle più antiche e caratteristiche del bacino mediterraneo.
  • Il santuario di Santa Maria di Merino, situato poco lontano.
  • Le grotte scavate dal mare nella roccia calcarea del Gargano, che ha generato delle cavità e formazioni rocciose dalle forme più svariate e bizzarre. Ne è un esempio particolare il Pizzomunno. Lo stesso discorso vale per l’Architiello, scavato dall’erosione presso la strada per Pugnochiuso a sud di Vieste. Le grotte sono il risultato di fenomeni carsici, ma anche l’azione corrosiva di acqua marina e vento ha dato un contributo importante. Tra le grotte si ricordano la grotta sfondata, quella due Occhi, la grotta Rotonda, dei Pipistrelli, del Serpente, la Viola e la Smeralda.

Religione

A pochi chilometri da Vieste traviamo i paesi di Monte Sant’Angelo celebre per il santuario di San Michele Arcangelo (Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO), è meta di pellegrinaggi dei fedeli cristiani sin dal VI secolo. È sede dell’Ente Parco Nazionale del Gargano.e San Giovanni Rotondo famoso al mondo per ospitare le spoglie di San Pio da Pietrelcina, frate cappuccino vissuto a lungo nella cittadina..

 

 

Richiedici la disponibilità per poter prenotare la tua vacanza al Villaggio Sabbiadoro utilizzando gli appositi moduli di richiesta.

A disposizione dei nostri ospiti la piscina privata del Villaggio Sabbiadoro

Goditi l'opportunità di un' Offerta Speciale. Scrivici o Chiamaci, ti faremo il nostro miglior preventivo per la tua prossima vacanza a Vieste.

A disposizione di tutti i clienti del Villaggio Sabbia d'Oro servizio spiaggia con ombrellone, sdraio e lettino. Il Lido convenzionato è raggiungibile a piedi o con servizio navetta.